Notice: Use of undefined constant wppt_style - assumed 'wppt_style' in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 250

Notice: Use of undefined constant wp_cumulus_widget - assumed 'wp_cumulus_widget' in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-content/plugins/wp-cumulus/wp-cumulus.php on line 375

Notice: register_sidebar_widget è deprecata dalla versione 2.8! Utilizzare al suo posto wp_register_sidebar_widget(). in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-includes/functions.php on line 3618

Notice: register_widget_control è deprecata dalla versione 2.8! Utilizzare al suo posto wp_register_widget_control(). in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-includes/functions.php on line 3618

Notice: load_plugin_textdomain è stato richiamato con un argomento che è deprecato dalla versione 2.7 senza alcuna alternativa disponibile. in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-includes/functions.php on line 3784

Notice: Undefined index: page in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-content/themes/traction/functions/traction-admin.php on line 21
Web | Fabiocapecci.it
Skip to content

Scritto in Web

28
Gen

[Guadagno Online] Qualità? Certo che si, ma…


Spesso mi chiedono:
“per avere successo online, posso affidarmi alla qualità che offro?”
“un duro lavoro sui contenuti può assicurarmi il risultato?”

Joshua Bell e la strategia marketing

Mi torna ogni volta in mente l’esperimento che qualche anno fa il Washington Post ha condotto, quindi voglio rispondere con una domanda:
Siamo davvero sicuri che senza una giusta strategia la sola qualità porti risultato?

Un uomo si mise a sedere in una stazione della metro a Washington DC ed iniziò a suonare il violino; era un freddo mattino di gennaio. Suonò sei pezzi di Bach per circa 45 minuti.
Durante questo tempo, poiché era l’ora di punta, era stato calcolato che migliaia di persone sarebbero passate per la stazione, molte delle quali sulla strada per andare al lavoro.
Passarono 3 minuti ed un uomo di mezza età notò che c’era un musicista che suonava.
Rallentò il passo e si fermò per alcuni secondi e poi si affrettò per non essere in ritardo sulla tabella di marcia.
Alcuni minuti dopo, il violinista ricevette il primo dollaro di mancia: una donna tirò il denaro nella cassettina e senza neanche fermarsi continuò a camminare.
Pochi minuti dopo, qualcuno si appoggiò al muro per ascoltarlo, ma l’uomo guardò l’orologio e ricominciò a camminare. Quello che prestò maggior attenzione fu un bambino di 3 anni.
Sua madre lo tirava, ma il ragazzino si fermò a guardare il violinista.
Finalmente la madre lo tirò con decisione ed il bambino continuò a camminare girando la testa tutto il tempo. Questo comportamento fu ripetuto da diversi altri bambini.
Tutti i genitori, senza eccezione, li forzarono a muoversi.
Nei 45 minuti in cui il musicista suonò, solo 6 persone si fermarono e rimasero un momento.
Circa 20 gli diedero dei soldi, ma continuarono a camminare normalmente. Raccolse 32 dollari. Quando finì di suonare e tornò il silenzio, nessuno se ne accorse. Nessuno applaudì, ne’ ci fu alcun riconoscimento.
Nessuno lo sapeva ma il violinista era Joshua Bell, uno dei più grandi musicisti al mondo.
Suonò uno dei pezzi più complessi mai scritti, con un violino del valore di 3,5 milioni di dollari.
Due giorni prima che suonasse nella metro, Joshua Bell fece il tutto esaurito al teatro di Boston e i posti costavano una media di 100 dollari.

Questa è una storia vera. L’esecuzione di Joshua Bell in incognito nella stazione della metro fu organizzata dal quotidiano Washington Post come esperimento sociale sulla percezione, il gusto e le priorità delle persone.

Secondo te perchè accadono queste cose?
Secondo te perchè ci sono persone che hanno preferito pagare 100$ per ascoltarlo dal vivo?
Sentiti libero di commentare questo articolo, e di condividerlo con i tuoi amici nei vari social network usando i bottoni che trovi di seguito.

10
Giu

Come Funziona Twitter


Con 140 milioni di utenti attivi che hanno Tweettato negli ultimi 30 giorni, per arrivare anche ai 400 milioni di Tweet al giorno con un utente su due che Tweetta almeno una volta al giorno.
Twitter si sta rivelando man mano sempre più cool di Facebook.

Mi chiedono sempre più spesso Come funziona Twitter?, Twitter è come Facebook? quindi oggi ho deciso di parlare di Twitter!
Personalmente grazie anche al mio amico Alessio che ha fatto nascere in me questa passione, utilizzo Twitter ogni giorno di più e lo consiglio vivamente a tutti di utilizzarlo!
Risultato? In 2 minuti li vedo su Twitter!

i segreti di twitter

Che cos’è Twitter?
Sicuramente anche grazie alla TV è da molto tempo che hai almeno sentito nominare questo social network, ma forse non sai ancora esattamente di cosa si tratta.
Iniziamo con lo sfatare il mito che “Twitter sia la brutta copia di Facebook“, anche perchè analizzando la definizione di Wikipedia:

“Twitter è un servizio gratuito di rete sociale e microblogging che fornisce agli utenti una pagina personale aggiornabile tramite messaggi di testo con una lunghezza massima di 140 caratteri.”

Capiamo subito che è qualcosa di totalmente diverso.
Twitter è un servizio social molto utile perchè permette di avere una propria pagina per la pubblicazione costante di piccoli contenuti in rete in cui possiamo scegliere se renderli visibili a tutti o soltanto alle persone che ci seguono.

Ma cosa cambia da Facebook?
Facebook è realizzato con un sistema di INTERSCAMBIO DI AMICIZIE, poichè ogni utente che invia una richiesta di amicizia ad un’altra persona, sa che nel momento in cui verrà accettata, i due utenti saranno in contatto reciproco, e potranno controllare gli aggiornamenti a vicenda, mentre per Twitter nulla è reciproco.

In Twitter non avrai amici, ma persone che decideranno di seguire i tuoi aggiornamenti (chiamati follower) e persone che avrai deciso tu stesso di seguire (chiamati following).
Dato che non c’è un’automatismo che si basa sulla reciprocità, il numero di persone che tu hai deciso di seguire, sarà sicuramente diverso dal numero di persone che seguono te.
In Esempio: Un conoscente ha deciso di seguirti, tu puoi decidere di non contraccambiare, quindi lui seguirà te, ma tu non seguirai lui.

I POST pubblicati sul tuo profilo, chiamati Tweet, hanno il limite di 140 caratteri, e diversamente da Facebook che potrebbe contenere un libro, in Twitter spesso potresti essere costretto a investire più tempo sulla sinteticità a favore di una migliore qualità di tutti i micro-post.

-Uno dei punti forti di Twitter che permette spesso anche di espandere il numero di persone che ci segue, è il RETWEET.
Il retweet è una funzione che permette all’utente a cui piace un Tweet di una persona che sta seguendo, di ricondividerla ai propri followers semplicemente con un click.
I propri followers visualizzeranno il messaggio con l’autore originale, quindi se il messaggio è di qualità, o comunque virale, si darebbe inizio ad un tam-tam di retweet che regalerebbero tanta tanta visibilità.

-Per quanto riguarda i COMMENTI puoi usare la funzione di risposta al tweet dell’utente che stai seguendo, visualizzando lo spazio per la risposta noterai che verrà fuori il nome dell’utente preceduto dal simbolo “@”.
Come per le risposte, anche le Menzioni, che corrisponderebbero ai TAG testuali di Facebook, in Twitter l’utente riceve la notifica della risposta, o del messaggio sulla propria Bacheca.

Il vero punto di forza di Twitter sono gli HASHTAG e i Trend, ossia degli argomenti che in un determinato momento spopolano in Twitter.
Gli HASHTAG  possono essere definiti come dei gruppi istantanei di persone che parlano dello stesso tema e vengono preceduti dal simbolo “#”.
Gli utenti possono inserire hashtag nei propri tweet.
In Esempio: Se scrivessi: “Direzione #motorshow, peccato il #traffico!” all’istante tutte le persone che controllano questi hashtag potrebbero avere notizie sulla viabilità verso questo evento. Quindi proprio come questa mattina che ho scritto: “Buongiorno #mattinieri! Che fantastica giornata!!!!!!!! [Song =>] http://www.youtube.com/watch?v=oxqnFJ3lp5k” tutte le persone che hanno scritto #mattinieri o che lo visitano per sapere le novità, hanno visto la canzone che ho consigliato.

Immagina di realizzare istantaneamente una pagina fan da milioni di utenti su cui poter scrivere!

Mentre per quanto riguarda i TREND, Twitter mette a disposizione gli hashtag più “caldi”, quindi quelli più utilizzati e più frequentemente visitati dagli utenti desiderosi di notizie in quell’istante.

-Esiste anche la possibilità di inviare MESSAGGI PRIVATI DIRETTI agli utenti come una sorta di email privata, ma per essere sfruttata c’è la necessità che gli utenti si seguano a vicenda.

E tu, cosa aspetti ad iscriverti al social network più cool della storia?

Come registrarsi a Twitter?
1) Vai su http://twitter.com/
2) Compila lo specchietto “Nuovo su Twitter? Iscriviti”
Ecco fatto! Hai appena effettuato la tua registrazione a Twitter, ricordati di confermare la tua iscrizione cliccando sul link dell’email che hai appena ricevuto e buona tweettata!

Non ti resta che aggiungere @fabiocapecci ai tuoi following!

8
Giu

Come scaricare video da YouTube


Milioni di video, film, spot e filmati divertenti, si è proprio YouTube!

Immagino anche che almeno una volta avrai pensato:
Ma sarà possibile scaricare questo video e vederlo ogni volta che voglio gratuitamente?

In un vecchio post vi anticipavo accidentalmente come scaricare dei video da YouTube, ossia tramite lo strumento online KeepVid.
Il servizio online per scaricare video da YouTube con cui incollando l’indirizzo del video e cliccando sul pulsante Download è possibile scaricare il video.
“Niente di più semplice!” direte, ma in realtà non è così.

come scaricare video da youtube

Da molti anni ormai, utilizzo e consiglio sempre un plugin per Mozilla Firefox molto utile, che logicamente vi aiuterà a scaricare video da YouTube, ma non solo.
DownloadHelper è un potente componente aggiuntivo di cui non potrete più fare a meno!
Vi permette di scaricare qualisiasi contenuto video presente sulla rete, con un semplice click!

Segui questi semplici step!

  1. Clicca su questo link per AGGIUNGERLO a Firefox: https://addons.mozilla.org/it/firefox/addon/video-downloadhelper/
  2. Riavvia Firefox per permettere l’inclusione nella pagina;
  3. Vai sulla pagina internet che contiene il video (YouTube o qualsiasi sito al mondo);
  4. Osserva il pulsante animato vicino alla barra dell’indirizzo;
  5. Passa il Mouse sulla scelta che desideri effettuare e si aprirà un menù a tendina;
  6. Scegli l’opzione che preferisci per scaricarlo (consiglio: Download Rapido);

Il gioco è fatto!

DownloadHelper potrai utilizzarlo praticamente ovunque nella rete: Google Video, YouTube, DailyMotion, DreamHost, Vimeo e molti altri ancora, riuscendo a catturare il 99% delle estensioni video utilizzati in rete: mov, flv, avi, mpeg, divx, wmv, mp3 e mp4.

Cosa ne pensi di questo Plugin?
Hai mai trovato una soluzione più veloce?
Hai consigli per gli utenti di questo sito su come scaricare video da YouTube?

19
Mag

Finalmente il nuovo iPhone 5


La notizia che Apple si fosse accaparrata il dominio www.iphone5.com ha destato scalpore tra i geek italiani.
Ma tra le domande che sono scattate nella mia mente è emersa questa: Apple ha mai usato questo tipo di Marketing?

Ciò che sembra essere certo è che l’iPhone di sesta generazione avrà il display più grande, rumors confermato sia da Reuter che dal Wall Street Journal.

Il 30% più grande rispetto alle attuali misure, ma per adattarsi alla concorrenza, dato che l’ultimo gioiellino di casa Samsung chiamato dalla stampa “La Bestia” sembra essere il più grande degli smartphone in produzione.

Apple dunque passerebbe dagli attuali 3,5″ a 4″.

Del resto l’unica pecca dell’iPhone è sempre stata attribuita al monitor minuto rispetto ai competitors, tanto che all’uscita del 4S, ci si aspettava un cambiamento.

Chi segue come me l’azienda con la mela morsicata sa che l’aggiornamento hardware e design avviene periodicamente ogni due anni, con la loro politica “tic-toc” (tic = prodotto rinnovato (da iPhone 3GS ad iPhone 4), mentre toc = upgrade solo hardware del prodotto (da iPhone 4 a 4S).

Pare che l’ennesima conferma del Rumors provenga anche dalle nuove produzioni dei tre grandi produttori Korea’s LG Display Co Ltd , Sharp Corp e Japan Display Inc, che hanno incrementato la produzione nel mese di giugno per riuscire a soddisfare la domanda.

L’attesa per il nuovo iPhone è grande anche per i Mercati, perchè sarebbe il primo vero e proprio iPhone lanciato con l’assenza di Steve Jobs.
Apple ha iniziato a perdere mercato da quando Android grazie alla grande affidabilità maturata, ha trovato la disponibilità di Samsung a sviluppare Hardware performanti, e purtroppo per chi come me è MELADIPENDENTE, migliori di granlunga al telefono con la mela.
Oggi Samsung Galaxy SII è il miglior competitors mai realizzato contro un iPhone 4 o 4S che presenta molte lacune e molte imperfezioni.

L’uscita del Galaxy SIII ha segnato la storia degli smartphone come una fortissima presa di posizione da parte di Samsung nel voler conquistare completamente un mercato inventato proprio da Apple.

Da fan Apple, la domanda che mi faccio è proprio se Apple riuscirà a reinventarsi nuovamente con un prodotto DA IMITARE, o se si accontenterà di rimanere nella media.
Apple dunque presenterà il nuovo smartphone tra settembre ed ottobre, per poi essere commercializzato subito dopo, debuttando direttamente con iOS 6 che verrà presentato al WWDC di giugno.
Salto in avanti, oppure assisteremo al sorpasso di Samsung e Android?

L’innovazione è la mia passione, vinca il migliore!

24
Gen

Libertà in Internet e Megaupload?


Come in molti temevamo, la chiusura di MegaUpload da parte dell’FBI ha avuto serie ripercussioni anche sugli altri servizi di hosting rimasti online.

Non poteva passare inosservato l’arresto di Kim Schmitz, fondatore di MegaUpload, tanto che come in molti temevamo, ci sono già le prime ripercussioni sugli altri servizi di hosting ancora online.

L’azienda FileSonic, nelle scorse ore ha eliminato la possibilità di condividere i file caricati sui server del servizio. FileSonic ora si è trasformato praticamente in un hard disk online.
Ora ogni utente ha la possibilità di caricare ciò che desidera, ma senza il privilegio di condividerlo in rete.

Quello di FileSonic non è la sola notizia, perchè VideoBB e FileServe, hanno quasi interrotto tutti i programmi di affiliazione, chiudendo numerosi account che ospitavano materiale protetto da copyright.

Pensate che il modo per impedire la pirateria sia quello di chiudere un sito?

La pirateria c’era prima del boom di MegaUpload e sono sicuro che continuerà ad esserci, con o senza i servizi di hosting.

Hai già rispolverato il caro e buon vecchio Emule o Bittorrent? :)

10
Gen

iPhone compie 5 anni. Apple pensa al nuovo iPhone5


Forse non tutti ne erano al corrente, ma proprio ieri il Telefono più desiderato della storia ha compiuto 5 anni.
Veniva lanciato il 9 gennaio 2007, benvenuto iPhone.
Tutti i fan di Apple, hanno questa data nel cuore, il giorno in cui Steve Jobs annunciò l’arrivo di iPhone.

Diventato ormai un punto di riferimento nella sua categoria con l’uscita di iPhone, iPhone 3G, iPhone 3GS, iPhone 4 e l’ultimo nato iPhone 4S, non tutti si aspettavano che il quinto anno di vita del Melafonino firmato Apple si potesse trasformare anche nel lancio della quinta versione dello smatphone.

Per gli amanti dei numeri possiamo dunque affermare che molto probabilmente questo sarà l’anno in cui Apple lancerà in commercio il nuovo iPhone 5, regalandoci come promesso tutte le nuove innovazioni brevettate.

Alcuni rumors infatti annunciano che il nuovo iPhone 5 verrà già presentato nel prossimo trimestre.
Gli analisti affermano che iPhone 5 sarà il dispositivo più importante dell’anno, superando anche l’iPad 3 e soprattutto la ormai certa iTV, motivati dal tentativo di rassicurare i mercati dall’uscita di scena dell’uomo Apple, Steve Jobs.

Alcuni rumors?
Scocca in Alluminio e Titanio
-Niente tasti
-Porta Thunderbolt
-Riconoscimento Facciale
-CPU Quad-Core
-Display da 4 pollici / 16:9
-Prezzo inferiore ai 400€

Saranno davvero solo rumors?
E tu cosa ti aspetti da Apple?

 

5
Gen

Wikipedia raggiunge i 20 milioni di dollari necessari per andare avanti!


La Wikimedia Foundation annuncia di aver raggiunto il suo obiettivo, ricevere abbastanza donazioni per rimanere in vita altri 12 mesi.
Sembrerà strano per i non addetti ai lavori, ma per mantenere il colosso, sembrano essere pervenute nelle casse di Wikipedia ben 20 milioni di dollari. L’organizzazione no-profit che sta dietro l’enciclopedia più famosa del Web dovrebbe aver superato i 20 milioni di dollari, la somma richiesta sulla home del portale non molto tempo fa in un messaggio di Jimmy Wales.

Con 20 milioni di articoli scritti in oltre 280 lingue, da circa 100.000 volontari fanno di Wikipedia il colosso web dell’informazione, che con questi numeri hanno permesso a Wikipedia di essere il quinto sito più visitato del mondo, con 11 anni di vita.

Nuovi server, nuove funzioni anche per il mobile, assistenza legale, e supporti per i volontari che contribuiscono a rendere unici i contenuti di Wikipedia; questi gli obbiettivi destinati agli oltre 20milioni raccolti.

Per il prossimo anno possiamo stare tranquilli, ma voi pensate davvero che possa continuare a raccogliere così tanti fondi ogni anno?

3
Gen

Come scaricare musica gratis da YouTube


Hai trovato una versione live della tua canzone preferita e vorresti scaricarla sul tuo computer, oppure il tuo cantante ha reso disponibile sul suo canale YouTube i contenuti extra del suo nuovo cd e tu vorresti scaricarli per portarli sempre con te?
YouTube spesso può essere una fonte di musica da scaricare gratis, ed oggi grazie a questo breve articolo ti insegnerò a scaricarli gratis.

Personalemente ritengo validi molti dei serivizi che si trovano in rete, ma quello che maggiormente ha attirato la mia attenzione e che spesso uso per fini personali, quando voglio investire il minor tempo possibile nell’ottenere una canzone MP3 da ascoltare offline sul mio pc o iPhone è KeepVid.

KeepVid è un portale Web 2.0 che offre un servizio che definirei “storico” dato che è tra i primi ad aver introdotto un tool per scaricare l’intero video reso disponibile su YouTube in vari formati, FLV, MP4, WebM o altri.
Ma una novità che tutti gli utenti hanno ben accettato da mesi è la fusione con SnipMp3 che permette il download esclusivamente dell’audio del video in questione.

Avete capito bene, aprendo KeepVid e incollando il l’indirizzo del video che state visualizzando in YouTube nella barra collocata al centro della pagina, vi basterà accettare l’esecuzione dell’applicazione Java sul vostro pc e scegliere il formato desiderato.

Scegliete il vostro formato MP3, e verrete rindirizzati sul sito di SnipMp3 che vi condentirà il download sel file “Audio Mp3”.

Al termine del download non vi resta che creare la vostra compilation personalizzata.

Hai provato anche tu il servizio?

3
Gen

Organizza il tuo tempo per ottenere più risultati grazie a Remember the Milk


Quante volte ti è capitato di avere l’esigenza di avere più tempo?

A me sinceramente spesso, e spulciando tra i vari blog che parlano di come ottenere più tempo per fare tante cose nell’arco della giornata, mi sono imbattuto in un corso dedicato alla gestione del tempo.

La gestione del tempo è un tema che affascina molto chi come me vuole ottenere il massimo da tutte le giornate, in modo da riuscire a conciliare impegni professionali, personali e imprevisti.

Sto lavorando da qualche mese ad un info prodotto tutto scritto da me sulla Gestione Del Tempo, e presto verrà reso disponibile anche su questo Blog.
La base di ogni corso praticamente gira attorno all’utilizzo intelligente di una lista con le cose da fare.

Se non ti sai organizzare, o pensi contrariamente che tu sia un asso nella gestione del tuo tempo, sappi che ci sono metodi tecnologici per agevolare la gestione delle tue intere giornate, come?
Remember the Milk.

Remember the Milk è uno dei tanti servizi gratuiti, ma l’unico che ho testato davvero a fondo con successo, che ti permette di creare liste di impegni, catalogandoli per categorie e etichette, impostando anche la priorità da dare ad ogni impegno.
Il bello di questo servizio è che si può sincronizzare anche con qualsiasi sitema Tablet, come iPad ad esempio, o smartphone come iPhone, Blackberry o Android.

Remember the Milk ti informerà sempre su quello che devi fare, inviandoti promemoria e mostrandoti direttamente sulla mappa il luogo dell’incontro.

Come funziona?
Collegati al sito di Remember the Milk e clicca sul pulsante Registrati ora!.
Nella pagina successiva dovrai compilare il modulo con i tuoi dati.

Riceverai un’email di conferma per l’attivazione, e dopo averla aperta e fatto click sul link di conferma, potrai effettuare il Login e iniziare ad utilizzare il servizio.

Per impostare la tua lingua in italiano fai click su Settings in alto a destra e seleziona la lingua Italiano. Ricordati di Salvare le tue modifiche.

Ora puoi iniziare a smanettare con il tuo organizer professionale e cliccare su “Vai alle attività”.
Seleziona la categoria del tuo impegno, quelle di dafault sono Lavoro, Personale e Studio, ma logicamente dal menù Impostazioni può aggiungerne di nuove, rimuoverle o personalizzarle.
Scelta la tipologia dell’impegno devi inserirla in lista cliccando sul pulsante Aggiungi attività e subito sotto verrà visualizzato.

Seleziona la tua nuova attività con la spunta e sulla destra noterai un menù da cui poter aggiungere nuove informazioni al tuo appuntamento, come la scadenza per esempio, il tempo che immagini dovrai dedicare al tuo appuntamento, oppure delle note per ricordarti dettagli importanti.

Appena svolto l’appuntamento puoi collegarti con qualsiasi dispositivo alla piattaforma e dopo averla selezionata dalla lista, segnalare di averla completata premendo il tasto Completa.

Il funzionamento basilare è questo, io stesso lo sto utilizzando da alcune settimane e penso che ne sarò dipendente per molto ancora.
E’ una buonissima abitudine cercare di capire quanto Urgente/Importante sia ogni impegno da prendere, oppure che nascerà stradafacendo.
Ma come potrai scoprire grazie al mio prossimo infoprodotto ciò che davvero serve è un sistema, o meglio una chiave di lettura per leggere tutte le attività che ci vedono protagonista durante la nostra vita, per ottimizzare al meglio il nostro tempo e iniziare a governarla al meglio.

Tu cosa ne pensi?



Notice: Undefined index: theme_ginger in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-content/plugins/ginger/front/gingerfront.utils.php on line 105