Notice: Use of undefined constant wppt_style - assumed 'wppt_style' in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-content/plugins/wp-post-thumbnail/wppt.php on line 250

Notice: Use of undefined constant wp_cumulus_widget - assumed 'wp_cumulus_widget' in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-content/plugins/wp-cumulus/wp-cumulus.php on line 375

Notice: register_sidebar_widget è deprecata dalla versione 2.8! Utilizzare al suo posto wp_register_sidebar_widget(). in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-includes/functions.php on line 3618

Notice: register_widget_control è deprecata dalla versione 2.8! Utilizzare al suo posto wp_register_widget_control(). in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-includes/functions.php on line 3618

Notice: load_plugin_textdomain è stato richiamato con un argomento che è deprecato dalla versione 2.7 senza alcuna alternativa disponibile. in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-includes/functions.php on line 3784

Notice: Undefined index: page in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-content/themes/traction/functions/traction-admin.php on line 21
Vita | Fabiocapecci.it
Skip to content

Scritto in Vita

11
Gen

Addio Euro.


Uno Studio britannico afferma che al 60% entro il 2012 vedremo già un paese uscire dall’unione europea.
Dopo la Grecia, affermano i ricercatori, toccherà all’Italia.

Il 2012 sarà l’anno dell’inizio per la fine dell’euro.
Le informazioni trasmesse dal Forecasting Eye elaborato dal Centre for economic and business research (Cebr).
Nel rapporto sono contenute le dieci previsioni per quest’anno. tra cui la morte dell’euro.

Sul sito di Borsaitaliana invece di legge che al 60% almeno un paese lascierà l’euro entro la fine di quest’anno.
Il dato più inquietante è sulla fine della moneta che al 99%  potrebbe arrivare entro dieci anni.

Secondo il 37% dei responsabili finanziari delle aziende (CFO) almeno una nazione uscirà dall’euro nel 2012.
Dopo la Grecia si parla dell’Italia che seguirà l’uscita dall’unione.

Il portavoce del governo di Greco:
«Il secondo piano di aiuti deve essere firmato, altrimenti la Grecia sarà fuori dai mercati, fuori dall’euro».

Gli statisti avvisano che l’uscita di un solo Paese dall’euro aprirebbe la porta ad altri numerosi abbandoni, provocando un vero e proprio terremoto nell’economia di un mercato già in crisi.

Dal CEBR:
«Prevediamo una recessione modesta o severa per le economie occidentali […] probabilmente ad esclusione degli Stati Uniti».

Personalmente penso che tutte queste previsioni catastrofiche siano realtà tra pochi mesi.

Cosa pensi del ritorno della lira?

 

6
Gen

La crisi economica – Ne usciremo?


Secondo i gli economisti più esperti questa crisi è già stata prevista da decenni in base a studi che vedono il capitalismo come CAUSA di questo periodo di magra dell’economia mondiale.

1950: inizio sviluppo economico
1970: l’industrializzazione fa perdere lavori nella produzione
1970: Si spostano i lavoratori nella pubblica amministrazione ed in imprese ed enti statali
1973: Inizia l’inefficienza del sistema, ed inizia l’aumento del debito pubblico
1990: Inizia la globalizzazione
1997: Inizia il controllo della spesa pubblica (per poter entrare in Europa)
1998: inizia ad aumentare il debito privato
2000: Aumenta la globalizzazione
2001: Il debito pubblico è legato al PIL dai parametri Europei
2001: Cresce il debito privato
2002: Riduzione del potere di acquisto
2003: Inizia la bolla immobiliare
2007: Inizia la crisi della borsa
2008: Inizia la crisi economica, primi lavoratori in cassa integrazione o licenziati
2008: Aumenta il debito pubblico e privato
2008-2009: Calo della produzione industriale
2009: Aumentano i lavoratori in cassa integrazione o licenziati
2009: Aumento del debito pubblico e riduzione del PIL e delle entrate fiscali
2010: Probabile crollo economia USA o inizio guerre, falsi attentati, ecc.. per tentare di evitarlo
2010: Aumento della disoccupazione e scoppio della bolla immobiliare in Italia
2010: Continua l’aumento del debito pubblico e la riduzione del PIL e delle entrate fiscali
2011: Riduzione di stipendi e pensioni
2012: Disoccupazione diffusa, riduzione dello stato sociale
2013: Rivolte sociali diffuse, aumento immigrazione
2014: Povertà diffusa, immigrazione di massa dai paesi africani
2015: Ristrutturazione sociale
2016: Stabilizzazione sociale
2017: Lenta ripresa industriale
2018: Inizio ripresa economica
2019: Livellamento dell’economia mondiale
2020: Mondo altamente competitivo governato da una oligarchia finanziaria
2021-2030: Distribuzione della ricchezza iniqua con pochi ricchi e molti poveri

Commentiamo insieme.

Perchè in tutti i paesi sembra quasi non esserci mentre in Italia ci soffocano di tasse e di aumenti?
Voi come state vivendo questo periodo?

 

 

4
Gen

La crisi, ma forse è solo una scusa?


Sarà che ormai accendere la tv non è più tra i miei hobbies, ma non posso far altro che ascoltare informazioni negative sull’andamento dei mercati mondiali.
E’ crisi continuano a dire.

Fortunatamente da qualche anno ho imparato ad aprire gli occhi e mi sono chiesto come sia possibile parlare di crisi quando ci sono aziende che continuano a registrare trend di crescita mostruosi.

Forse è solo perchè siamo abituati a guardare gli eventi con degli occhi diversi da quelli di persone a caccia di opportunità?

Lo scorso novembre l’ANSA eloggiava i risultati della Pirelli che ha registrato un aumento del 57% riguardo gli utili, ma lo stesso ha fatto il gruppo Ferrari, che ha avuto una crescita di utile quasi per il 19%.
Ma i dati che mi lasciano esterrefatto vengono dalla Silicon Valley e a riportarli è l’azienda da cui quasi dipendo mentalmente, Apple.

Apple ad Aprile del 2011 registrava una crescita del fatturato trimestrale dell’83% e un aumento dell’utile del 95%.

Ma è proprio vero che solo i ricchi continueranno ad arricchirsi?

No!
In italia ci sono diversi casi tra cui ScuolaZoo, un portale che è nato per gioco e si è trasformato in una startup digitale.
In pochi mesi di attività e senza investimenti è riuscita a farsi strada proprio in un periodo di Crisi, semplicemente rispondendo a tutte le esigenze del proprio target.
E’ un caso?

Parliamo di noi comuni mortali, sempre alle prese con la crisi.

Negli ultimi mesi abbiamo assistito a grandi manovre sulla scena politica, che molti non hanno gradito e si soffermano su questi dati:
-630 Deputati
-315 Senatori
-630.000 Autoblu
Costo della Benzina 1,798€

Vorrei che mi aiutaste a capire cosa sta succedendo.

Questa volta non voglio dire la mia.
Io ho solo parlato di dati, numeri, inconfutabili.

Tu che idea hai?

A te la risposta: lascia qui sotto il tuo commento.

25
Dic

Qualche consiglio per Natale


Oggi è Natale e per non essere scontato come il resto della rete ho deciso di farvi degli auguri utili! 😛

Oggi è Natale e come di consueto accade non titti riescono ad organizzarsi per impegnarsi nel pomeriggio, dato che non è sempre semplice accontentare tutti gli amici, oppure i parenti.
Personalmente dopo il pranzo di Natale ho deciso di andare al Cinema con tutti i miei amici, e quindi dato che mi stavo informando su cosa viene trasmesso oggi, ho deciso di proporlo direttamente a tutti voi, in modo da chiedere il vostro aiuto! 😉

Ecco cosa nella mia zona, ma credo anche in tutto il resto d’italia è in programmazione per oggi 25 Dicembre 2011.


Sherlock Holmes – Gioco di ombre


Il Gatto con gli Stivali


Vacanze di Natale a Cortina


Le idi di Marzo


Finalmente la felicità


Il figlio di Babbo Natale


Midnight in Paris


Capodanno a New York


Il Principe del Deserto


The Artist

Per informazioni sugli orari potete visitare i siti di riferimento dei cinema di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto:

Città delle Stelle: http://www.multiplexdellestelle.it/programmazione.htm
Palariviera: http://www.palariviera.com/index.php/film-in-programmazione.html

Ora rimane una domanda importante:
Cosa mi consigliate?

20
Dic

Il solito evento di Mangostano.com?


Forse il privilegio che ho di collaborare con una squadra così speciale non sempre è chiaro a tutti.
Forse è perchè sono così abituato ad aspettarmi che tutto sia perfetto, che ogni volta tutto supera qualsiasi aspettativa.

Quello del sabato per me è stato un appuntamento insolito, preparato con la squadra da diverse settimane con tante ore di lavoro da parte di tutti investite per sfornare le novità!
Una riunione di 10 ore in cui mi è stato possibile osservare leader di grandi organizzazioni collaborare e operare per trovare soluzioni, perfezionare nuove strategie inventare nuove opportunità.
Sotto la guida di Massimo la riunione è stata fantastica.

Penso che centinaia di ore spese in corsi di formazione non valgano 1 sola di queste ore.

In queste ore riesci a capire cosa vogliono insegnarti a questi corsi, riesci a capire la RESA PERSONALE che tutte le persone hanno quando applicano le teorie insegnate a questi corsi.
Decine e Decine di personalità totalmente diverse viaggiano parallelamente verso un obiettivo! E’ fantastico.
Ma è fantastico sapere che tutti hanno lavorato per dare accesso a questi percorsi di crescita a tutti i loro collaboratori!

E’ già Domenica, e l’evento principale sta per iniziare, osservare la tranquillità con cui gli oratori Massimo Del Moro, Paolo Titone ed Enrico Errico, si preparano è sensazionale, sorrisi, chiacchierate, un occhio al programma e tutto nel frattempo si costruisce attorno!
La regia attentamente inventata da Marino Torzolini aiutato da Enrico Mattioli, i due desk all’ingresso con Daniela Marconi, Patrizia Palmieri, Marta Zaccari, Nicoletta Massari e Fabiana Mambriani, i responsabili per la sala Michele Papagno, Cristiano Piergallini, Cristiano Bronzetti, Gianni Zaccari e Renato Montagnoli, tutto è già stato studiato a tavolino per essere impeccabile, e così sembra essere!
Tutto va avanti tranquillamente, gestito dalle stesse regole studiate meticolosamente dalla nostra Daiana Torzolini nelle precedenti settimane per esprimere al meglio la grandezza di Mangostano.com.

La gente inizia ad entrare e tutte le generose previsioni come al solito vengono superate abbondantemente, c’è tantissima gente, forse 500 persone, e molte destinate a restare in piedi.
Ma come tutti sappiamo si farebbe di tutto per ascoltare una presentazione così piena di PASSIONE come quella del Professor Sciacca che ogni volta regala nuove informazioni e risultati, frutto dei suoi continui studi sul Mangostano, partecipare è importante proprio per capire di persona cosa spinge un uomo di questa portata, che ha dedicato la propria formazione culturale alla chirurgia, ad effettuare sempre nuovi studi con l’utilizzo del succo di Mangostano XANGO.

Nel pomeriggio Massimo prende parola per presentare un grande Leader, un grande Uomo, il nostro amico Paolo.
Paolo con la sua personalità frizzante e con il suo carisma riesce da subito a coinvolgere tutta la platea, ma il meglio dell’evento ci viene regalato subito dopo, quando Paolo riesce a raccontarsi dall’inizio della sua fantastica carriera.
In sala c’erano tantissime persone, e i miei occhi non hanno mai visto una tale concentrazione per seguire una storia.

Una semplice storia.

La storia di una persona che siamo abituati a vedere vincente, sopra le righe, un Leader, forse come una stato irraggiungibile per i novelli dell’ambito XANGO, del Network Marketing o semplicemente del mondo imprenditoriale, ma ascoltare la storia di una persona che ha fatto di tutto per soddisfare la propria voglia di emergere, e la propria voglia di realizzarsi anche contro il volere degli altri o del destino, è una fantastica lezione di vita.
Penso che l’importanza di queste giornate sia stata sottovalutata persino da me che condivido molte delle ore della mia giornata proprio con questa gente fantastica.

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.
Seneca

E’ inutile sognare uno stile di vita migliore quando non sappiamo neanche immaginare come vorremmo ottenerlo.

Forse è proprio per questo che senza esitazione ho deciso di essere anche io a Roma ieri 18 Dicembre, non sapevo di apprendere l’ennesima lezione di vita, non potevo immaginare che poteva esserlo per persone adulte, anziane o giovani che come me hanno 24 anni.
Appunto 24 anni, forse non sapevo che decidere di festeggiarli proprio con queste persone così speciali è segno che sto iniziando a capire anche io dove voler andare.

Grazie Massimo, grazie Mangostano.com

9
Mag

X1 – Le chiavi della comunicazione? Le chiavi della Vita


L’aspettativa era alta, e dopo aver conosciuto Andrea ti rendi conto che più l’aspettativa è alta, più lui da il meglio di se.
La mattina del Sabato ero in piedi prima della sveglia, come il primo giorno di scuola, con una domanda che si ripeteva nella mia testa: Servirà questo corso?

La mia storia ha del particolare, da persona diffidente, non mi andava di frequentare questo corso di formazione.
A Massimo Del Moro devo tantissimo, sia che come collega ma soprattutto come amico, ed era proprio lui a dirmi di partecipare perchè “IMPORTANTISSIMO!”.

Arriva Andrea, l’avevo già ascoltato a Roma, per il “Ketwoodtour”, e a dire la verità non mi era piaciuto affatto.
Sono poche le persone che riescono a cogliere la mia attenzione di primo acchitto, quindi l’aspettativa si alzava con ogni minuto che passava.
Dopo averlo conosciuto con una bellissima stretta di mano, lo aiuto a prendere il materiale dalla sua macchinuccia, una Maserati, e per rimanere “coerente con le mie idee” mi ripetevo, l’abito non fa il monaco.

Il corso ha inizio, una bellissima presentazione da parte del mio amico Michele Papagno, e subito dopo ecco l’esplosione di energia:
Andrea prende parola, e da quel momento i miei occhi sono fissati su di lui, l’aspettativa è alle stelle.

Bastano davvero 2 minuti per farmi capire la potenza di questa persona.
“20 anni passati a FARE network”, un carisma da invidiare, sicurezza nelle parole, negli sguardi e nei movimenti.
L’aspettativa era alta, ma è stata superata già all’inizio del suo discorso.

Andrea raccontando la sua vita, ha il potere di farti capire, con pochissime parole, quanto ha lottato per avere ciò che ha, e soprattutto per essere ciò che è.
Ha il potere di risvegliare in te tutti quei bisogni che con il tempo sei abituato a mettere da parte perchè “irragiungibili”, ma che invece sono la leva GIUSTA per FARE, e raggiungere ciò che si vuole.

La cosa più bella che ognuno di noi deve capire, è che alla base Andrea è semplicemente se stesso, e riesce a divertirsi mentre lavora.

Sono tornato a casa diverso.
Il cambiamento dentro di me c’è stato, per il semplice fatto che un percorso di formazione così ti cambia la vita.
Lo consiglierei a tutti quelli che conosco, anche a chi con XANGO non c’entra nulla.
Al ritorno, in macchina con i miei amici, il mitico staff di Mangostano.com ho detto:
“Immaginate che bello se nelle aule delle scuole, ci siano persone come Andrea ad insegnare, ma soprattutto immaginate che bello se ci fosse proprio una materia che ti spiega come affrontare la vita! Oggi sarebbe tutto diverso!”.

Oggi posso rispondere alla persona che mi ha invitato a partecipare a questo corso, ringraziandola come ormai faccio da anni quasi ogni giorno, anche di questo consiglio.
Grazie Max per avermi proposto di vivere questa esperienza fantastica!

Da questa esperienza porto a casa tante cose, tra cui la domanda che mi farò di continuo, a cui dovrò il mio successo:
“Preferisci avere ragione oppure preferisci essere felice?”
La risposta sarà la mia arma vincente!



Notice: Undefined index: theme_ginger in /web/htdocs/www.fabiocapecci.it/home/wp-content/plugins/ginger/front/gingerfront.utils.php on line 105